Il Servizio Nazionale per la Tutela dei Minori è la risposta della CEI a favore dei diritti dei più piccoli

La Conferenza Episcopale Italiana ha annunciato l’istituzione del Servizio Nazionale per la Tutela dei Minori.

L’importanza di tale servizio è data dai compiti che lo stesso è chiamato a svolgere

Consigliare e supportare la Cei, i Vescovi e i superiori maggiori nella promozione della tutela dei minori e degli adulti vulnerabili; promuovere e accompagnare le attività dei Servizi Regionali e Interdiocesani per la Tutela dei Minori; studiare e proporre contenuti informativi e formativi, oltre che strumenti operativi, per consolidare nelle comunità ecclesiali una cultura della tutela dei minori, per rafforzare la sicurezza dei luoghi ecclesiali frequentati dai minori, sensibilizzare tutti gli operatori pastorali e prevenire ogni forma di abuso; fornire informazioni, indicazioni pratiche, protocolli procedurali e quant’altro necessario

Testimonianza dell’impegno costante della Chiesa in riferimento al riconoscimento e alla tutela dei diritti dei minori, il Servizio fornirà un utile supporto per tutte le realtà ecclesiali, affinché vengano conosciuti e rispettati e protetti i diritti dei più  piccoli.

La sua composizione risulta varia al fine di mettere a disposizione diversi tipi di conoscenze e di esperienze nella tutela dei minori; è costituita, infatti, da un presidente e un coordinatore; da un Consiglio di Presidenza di sette membri; da una Consulta nazionale (nella quale figurano un rappresentante della Conferenza italiana dei superiori maggiori e una dell’Unione superiore maggiori d’Italia, un rappresentante della Consulta nazionale delle aggregazioni laicali); da coordinatori dei Servizi Regionali e Interdiocesani per la tutela dei minori e da esperti nominati dalla Presidenza della Cei su proposta del presidente del Servizio.

Si tratta di un importante segnale dato proprio in relazione alla Conferenza di tre giorni che si è svolta in Vaticano per la protezione dei minori nella Chiesa e che vede coinvolti tutti i presidenti delle conferenze episcopali e i responsabili degli ordini religiosi, per affrontare la problematica egli abusi commessi dal clero.

 

Published by

Minorididiritto

L’azione dell’Osservatorio è di promuovere e difendere i diritti umani e dei minori per lo sviluppo integrale della vita dei giovani soprattutto i più poveri e svantaggiati per realizzare l’impegno di prevenzione, di sviluppo umano integrale, di costruzione di un modo più equo, più giusto e più salubre. Minori Protagonisti di Diritto è il nostro motto che indica la nostra intenzione di promozione dei principi propri della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza approvata il 20 novembre 1989 presso l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Il nostro obiettivo è di promuovere la conoscenza della Convenzione ONU, della normativa Europea ed in particolare quella Nazionale e delle pratiche significative per fare dei Diritti Umani la forma più avanzata di rinnovamento del Sistema Preventivo in quanto metodo educativo che Don Bosco ha praticato con intuizione profetica e che ci ha lasciato per la formazione dei giovani in Italia e nei Paesi più Poveri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...