Nuovo rapporto ONU: in Asia e in Africa le percentuali più alte di malnutrizione e obesità.

 

Dai dati dello “State of Food Security and Nutrition in the World”, il rapporto annuale sullo stato della sicurezza alimentare e della nutrizione nel mondo, redatto da FAO – IFAD – WFP- UNICEF- OMS emerge la difficoltà di raggiungere l’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile (SDG) 2 che prevede l’azzeramento della fame nel mondo entro il 2030: nel 2018 circa 820 milioni di persone, infatti, non hanno avuto cibo a sufficienza, 1 abitante della Terra su 9.

Se da un lato, però, nel mondo aumentano le persone colpite da malnutrizione, dall’altro c’è un incremento di persone in sovrappeso e obesità, in particolare tra i bambini in età scolare e gli adulti.

L’Africa e l’Asia meridionale ospitano il 90% della malnutrizione cronica e della malnutrizione acuta a livello globale (Asia: 513,9 milioni, Africa: 256,1 milioni) ma paradossalmente in Asia e Africa vivono anche quasi 3/4 di tutti i bambini in sovrappeso al mondo, sintomo anch’esso di alimentazione scorretta.

“I nostri interventi per affrontare queste preoccupanti tendenze dovranno essere più decisi – non solo come portata, ma anche in termini di collaborazione multisettoriale” messaggio delle cinque agenzie delle Nazioni Unite.

Per i poveri, i vulnerabili e gli emarginati risulta più difficile far fronte alle crisi alimentari e ai rallentamenti economici.

“Dobbiamo promuovere una trasformazione strutturale inclusiva e a favore dei poveri, incentrata sulle persone e che ponga le comunità al centro per ridurre le vulnerabilità economiche e metterci sulla buona strada per porre fine alla fame, all’insicurezza alimentare e a tutte le forme di malnutrizione” messaggio delle cinque agenzie delle Nazioni Unite.

Le cause della fame nel mondo sono molte: cambiamenti climatici, conflitti e crisi economiche e per questo risulta necessario trasformare gli attuali sistemi agroalimentari per garantire cibo sano alla popolazione mondiale in continuo incremento. _The_State_of_Food_Security_and_Nutrition_2019_-_Full_Report

 

Published by

Minorididiritto

L’azione dell’Osservatorio è di promuovere e difendere i diritti umani e dei minori per lo sviluppo integrale della vita dei giovani soprattutto i più poveri e svantaggiati per realizzare l’impegno di prevenzione, di sviluppo umano integrale, di costruzione di un modo più equo, più giusto e più salubre. Minori Protagonisti di Diritto è il nostro motto che indica la nostra intenzione di promozione dei principi propri della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza approvata il 20 novembre 1989 presso l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Il nostro obiettivo è di promuovere la conoscenza della Convenzione ONU, della normativa Europea ed in particolare quella Nazionale e delle pratiche significative per fare dei Diritti Umani la forma più avanzata di rinnovamento del Sistema Preventivo in quanto metodo educativo che Don Bosco ha praticato con intuizione profetica e che ci ha lasciato per la formazione dei giovani in Italia e nei Paesi più Poveri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...