Emergenza educativa, povertà , prevenzione e contrasto alle violenze. La Relazione al Parlamento dell’Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza

Investire sull’infanzia e l’adolescenza significa investire sul presente e sul futuro del Paese”. È quanto scrive Filomena Albano, Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza nella Relazione al Parlamento sull’attività del 2017 presentata ieri mattina nella sala Koch di Palazzo Madama.
In oltre 200 pagine, sono riassunte le iniziative svolte sul piano nazionale e internazionale dell’Autorità a tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza nella convinzione che, come ha sottolineato Albano,

“i diritti o sono di tutti o non sono di nessuno”

Continua a leggere “Emergenza educativa, povertà , prevenzione e contrasto alle violenze. La Relazione al Parlamento dell’Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza”

“Mediando s’impara”: la proposta della Garante Nazionale per l’Infanzia e l’Adolescenza contro il bullismo

La mediazione come materia scolastica e spazi di mediazione nelle scuole gestiti dagli studenti con il supporto degli insegnanti: sono alcune delle proposte lanciate dall’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, la prof. Filomena Albano, a fronte del ripetersi di episodi di bullismo.
Le proposte scaturiscono dai risultati di due progetti pilota realizzati dalla Garante (Dallo scontro all’incontro: mediando s’impara e Riparare: conflitti e mediazione a scuola), che hanno coinvolto oltre mille studenti italiani tra gli 11 e i 14 anni. Continua a leggere ““Mediando s’impara”: la proposta della Garante Nazionale per l’Infanzia e l’Adolescenza contro il bullismo”

YOUNGLE IS E PEER EDUCATION: FACEBOOK LUOGO DI INCONTRO TRA GLI ADOLESCENTI

La peer education – educazione alla pari – si basa sulla convinzione che per intercettare i bisogni dei giovani di oggi non ci sia modo migliore che farli confrontare con coetanei capaci di promuovere messaggi positivi attraverso canali familiari. Continua a leggere “YOUNGLE IS E PEER EDUCATION: FACEBOOK LUOGO DI INCONTRO TRA GLI ADOLESCENTI”

Drunkoressia e Ribcage Bragging Challenge, la nuova moda di fotografare le costole sporgenti

Il 34% delle vittime di cyberbullismo ricorrerebbe alla chirurgia sia estetica che plastica per migliorare il proprio corpo; il 10% dei giovani è affetto da drunkoressia, un mix micidiale tra bevute alcoliche e anoressia. Questi sono solo alcuni dei devastanti effetti delle persecuzioni dei bulli che finiscono spesso per provocare reazioni incontrollate da parte di chi soffre a causa loro. Continua a leggere “Drunkoressia e Ribcage Bragging Challenge, la nuova moda di fotografare le costole sporgenti”