La preoccupazione di UNICEF in Sudan del Sud: 250.000 bambini potrebbero morire entro luglio

Il Sud Sudan, devastato dalla guerra,  ha visto fin ora oltre 2.300 bambini uccisi e 19.000 arruolati nei gruppi armati. A dichiararlo è Henrietta Fore, direttore esecutivo del Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia (UNICEF).

Henrietta Fore, direttore esecutivo del Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia (UNICEF), ha dichiarato alla rete televisiva satellitare Al Jazeera che oltre 250.000 bambini nel Sudan del Sud “affronteranno la morte quest’anno prima di luglio” a causa della malnutrizione.

La notizia assume toni se possibile ancor più drammatici se si considera che dall’inizio degli scontri nel 2013, il Paese devastato dalla guerra ha visto oltre 2.300 bambini uccisi e 19.000 arruolati nei gruppi armati, secondo quanto riporta Al Jazeera. La guerra ha devastato la produzione agricola e, mentre il Sudan del Sud si avvicina alla sua stagione secca, le preoccupazioni per il cibo e l’acqua continuano ad aumentare.

Per approfondire clicca qui.

Photo credits: http://www.piattaformainfanzia.org

 

Pubblicato da

Minorididiritto

L’azione dell’Osservatorio è di promuovere e difendere i diritti umani e dei minori per lo sviluppo integrale della vita dei giovani soprattutto i più poveri e svantaggiati per realizzare l’impegno di prevenzione, di sviluppo umano integrale, di costruzione di un modo più equo, più giusto e più salubre. Minori Protagonisti di Diritto è il nostro motto che indica la nostra intenzione di promozione dei principi propri della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza approvata il 20 novembre 1989 presso l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Il nostro obiettivo è di promuovere la conoscenza della Convenzione ONU, della normativa Europea ed in particolare quella Nazionale e delle pratiche significative per fare dei Diritti Umani la forma più avanzata di rinnovamento del Sistema Preventivo in quanto metodo educativo che Don Bosco ha praticato con intuizione profetica e che ci ha lasciato per la formazione dei giovani in Italia e nei Paesi più Poveri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...