“Mi chiamo Aziz e vengo dall’Iraq. L’Isis ci ha messi davanti una scelta: convertirci o essere decapitati”

Aziz ha raccontato la sua storia sabato 6 ottobre scorso, durante l’incontro tra Papa Francesco e i giovani nell’ambito della XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi sul tema: I giovani, la fede e il discernimento vocazionale. La sua è una delle testimonianze più toccanti, di chi ce l’ha fatta, è scappato dal suo Paese per non cadere nelle mani del Daesh, ha affrontato viaggi estenuanti, ha toccato con mano la fame, l’angoscia, la paura. Ora vive una vita di riscatto per sè, per la sua famiglia e per tutto il suo popolo.

Mi chiamo Aziz e vengo dall’Iraq. Fino ai 18 anni vivevo una vita normale ma un giorno tutto è crollato. L’Isis è arrivato nella mia città che si è abbandonata a loro. Abbiamo dovuto abbandonare la città. Siamo stati messi davanti una scelta: convertirci o essere decapitati. Sembrava come un film. Ho deciso di affidarmi completamente a Gesù. Sono stato salvato da Gesù e sono riuscito a perdonare l’Isis 

 

Photo credits: http://www.t2000.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...