U-Report on the Move, lo spazio in cui i minori immigrati riescono a esprimersi liberamente

Pubblicati da Unicef, di intesa con l’Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza (AGIA), i risultati degli ultimi sondaggi di U-Report on the Move, la piattaforma digitale creata da Unicef e diffusa in oltre 40 paesi con 6 milioni di iscritti.

In Italia la piattaforma – che oggi conta 1.078 iscritti – è stata promossa  a partire dal 2017 al fine di consentire ai minorenni migranti e rifugiati di esprimere nell’anonimato la propria opinione su temi che li riguardano direttamente.

Scarica il U-Report

ureportPer poter accedere alla piattaforma e partecipare ai sondaggi è sufficiente registrarsi al canale tramite la pagina Facebook e ogni bimestre verrà sopposto un sondaggio finalizzato a comprendere il livello di conoscenza dei propri diritti da parte dei minorenni e fornire loro informazioni utili.

Cinque i quesiti sottoposti ai ragazzi migranti: il diritto alla protezione contro la discriminazione, alla protezione contro ogni forma di violenza e alla protezione contro ogni forma di sfruttamento; l’accesso al lavoro in Italia; la conoscenza del Paese d’accoglienza, le sue regole e usi.

Di seguito i risultati del sondaggio U-Report

Published by

Minorididiritto

L’azione dell’Osservatorio è di promuovere e difendere i diritti umani e dei minori per lo sviluppo integrale della vita dei giovani soprattutto i più poveri e svantaggiati per realizzare l’impegno di prevenzione, di sviluppo umano integrale, di costruzione di un modo più equo, più giusto e più salubre. Minori Protagonisti di Diritto è il nostro motto che indica la nostra intenzione di promozione dei principi propri della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza approvata il 20 novembre 1989 presso l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Il nostro obiettivo è di promuovere la conoscenza della Convenzione ONU, della normativa Europea ed in particolare quella Nazionale e delle pratiche significative per fare dei Diritti Umani la forma più avanzata di rinnovamento del Sistema Preventivo in quanto metodo educativo che Don Bosco ha praticato con intuizione profetica e che ci ha lasciato per la formazione dei giovani in Italia e nei Paesi più Poveri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...