Giornata mondiale del rifugiato. Migliaia di minori non accompagnati senza tutele

In occasione della Giornata mondiale del rifugiato, la nostra attenzione anche oggi va ai tanti bambini non accompagnati, giunti sulle nostre coste soli e spaventati. Vittime della tratta, di violenze e abusi, indifesi e senza tutele.

Per la ricorrenza, abbiamo deciso di raccogliere alcuni dati forniti dall’ultimo Rapporto Minori stranieri non accompagnati: una valutazione partecipata dei bisogni.

Come spiega l’UNHCR, l’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, che ha istituito la ricorrenza del 20 giugno nel 2000, si contano milioni gli individui in tutto il mondo che necessitano di protezione.

Per la ricorrenza, abbiamo deciso di raccogliere alcuni dati forniti dall’ultimo Rapporto “Minori stranieri non accompagnati: una valutazione partecipata dei bisogni”, realizzato congiuntamente dall’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza (Agia), Filomena Albano, e l’Alto commissariato delle Nazioni unite per i Rifugiati (Unhcr). Una fotografia delle condizioni di vita dei minori stranieri non accompagnati emersa durante alcune visite nei centri emergenziali, di prima e seconda accoglienza in Italia.

E’ possibile scaricare il documento direttamente qui.

 

 

Fonte: Redattore Sociale.

 

 

Pubblicato da

Minorididiritto

L’azione dell’Osservatorio è di promuovere e difendere i diritti umani e dei minori per lo sviluppo integrale della vita dei giovani soprattutto i più poveri e svantaggiati per realizzare l’impegno di prevenzione, di sviluppo umano integrale, di costruzione di un modo più equo, più giusto e più salubre. Minori Protagonisti di Diritto è il nostro motto che indica la nostra intenzione di promozione dei principi propri della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza approvata il 20 novembre 1989 presso l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Il nostro obiettivo è di promuovere la conoscenza della Convenzione ONU, della normativa Europea ed in particolare quella Nazionale e delle pratiche significative per fare dei Diritti Umani la forma più avanzata di rinnovamento del Sistema Preventivo in quanto metodo educativo che Don Bosco ha praticato con intuizione profetica e che ci ha lasciato per la formazione dei giovani in Italia e nei Paesi più Poveri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...