Violenze e torture. Donne e bambini vittime nelle prigioni libiche

Denutriti e debilitati, quasi tutti con almeno un anno alle spalle di permanenza nei centri di detenzione libici. Dietro l’ultimo caso politico consumatosi nel fine settimana e che ha coinvolto le navi della Guardia costiera e di Frontex ci sono le storie di sofferenza raccolte dagli operatori delle organizzazioni internazionali, che nelle ultime 48 ore, hanno dato il benvenuto in Italia ai 450 migranti e richiedenti asilo provenienti dalla Libia. Tutti eritrei e somali, tra loro 43 donne, 14 bambini e 113 minori non accompagnati.  Continua a leggere “Violenze e torture. Donne e bambini vittime nelle prigioni libiche”

Minori non accompagnati: in Sicilia c’è bisogno di tutori volontari

Arriva dalla magistratura una prima risposta alla concentrazione in Sicilia di minori stranieri non accompagnati (Msna), che sull’isola sono il 42,8% di quelli presenti in Italia. Il Tribunale per i minorenni di Palermo ha emesso negli ultimi giorni una trentina di decreti che, nel nominare i sindaci tutori provvisori, li incarica di trasferire i ragazzi in altre località del territorio italiano. La ragione: consentire a tali giovani, senza adulti di riferimento in Italia, di trovare un tutore volontario che ne raccolga le esigenze e ne faccia valere i diritti. Resta impellente l’esigenza che le istituzioni ora cooperino per attuare strutturalmente un’equa distribuzione. Si tratta di garantire i diritti, le condizioni di vita, l’integrazione e il contrasto a marginalizzazione sociale e devianza di ragazzi vulnerabili”. Continua a leggere “Minori non accompagnati: in Sicilia c’è bisogno di tutori volontari”

Ascolto e partecipazione: anteprima del Report sui minori non accompagnati in Italia

E’ disponibile online l’estratto del report “Minori stranieri non accompagnati: una valutazione partecipata dei bisogni“, curato dall’Autorità Garante dell’infanzia e dell’adolescenza, la prof. Filomena Albano, e UNHCR (Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati).

Un rapporto completo che mette in luce l’importanza dell’ascolto e della partecipazione del minore nelle scelte che riguardano la sua vita. Continua a leggere “Ascolto e partecipazione: anteprima del Report sui minori non accompagnati in Italia”

Giornata mondiale del rifugiato. Migliaia di minori non accompagnati senza tutele

In occasione della Giornata mondiale del rifugiato, la nostra attenzione anche oggi va ai tanti bambini non accompagnati, giunti sulle nostre coste soli e spaventati. Vittime della tratta, di violenze e abusi, indifesi e senza tutele.

Per la ricorrenza, abbiamo deciso di raccogliere alcuni dati forniti dall’ultimo Rapporto Minori stranieri non accompagnati: una valutazione partecipata dei bisogni. Continua a leggere “Giornata mondiale del rifugiato. Migliaia di minori non accompagnati senza tutele”

Siria, la foto del bimbo nella valigia e l’immobilismo dell’Occidente

Il bambino, mezzo addormentato, trasportato dal padre in una valigia, quasi fosse un abito, è la nuova immagine simbolo del conflitto in Siria. Uno scatto destinato a finire nel dimenticatoio nel giro di ventiquattro ore, facendo ripiombare il consueto silenzio sulla crisi siriana che è, probabilmente, la peggiore al livello umanitario dal secondo dopoguerra a oggi. Dovremmo essere indignati che nel 2018 ci siano ancora popoli costretti a diventare esuli. Allora, partendo da ciò, dobbiamo anche sapere che il bambino nella foto, se arriverà in Italia, non sarà parte di un invasione ma del nostro immobilismo. Continua a leggere “Siria, la foto del bimbo nella valigia e l’immobilismo dell’Occidente”

La Santa Sede all’Onu: oltre 530 milioni di bambini coinvolti in disastri umanitari

«La dignità dei nostri bambini è a rischio e il superiore interesse del minore deve essere sempre prioritario, in ogni contesto umanitario». Questo l’appello lanciato ieri dall’arcivescovo Ivan Jurkovič, osservatore permanente della Santa Sede all’Onu di Ginevra, durante la 37esima Sessione del Consiglio dei Diritti Umani sul tema dei Diritti dell’Infanzia. «Se non sarà avviato un percorso di educazione e sviluppo, rischiano di diventare una generazione perduta». Nel 2017, circa 535 milioni di bambini risultano coinvolti in disastri umanitari, conflitti armati, crisi locali e disastri naturali. Continua a leggere “La Santa Sede all’Onu: oltre 530 milioni di bambini coinvolti in disastri umanitari”

Migliaia di minori soli, vittime innocenti della tratta di esseri umani e abusi

Ieri in occasione della 104esima Giornata del migrante e del rifugiato, Papa Francesco ha ricordato che “nel mondo sono circa un miliardo le persone in movimento, quasi un essere umano su sette”. Solo nel 2017 circa 15mila bambini non accompagnati hanno raggiunto l`Italia via mare ed i loro viaggi sono stati generalmente gestiti da responsabili di traffico e tratta. Da inizio anno sono oltre 400 i bambini morti in mare,tentavano la traversata da soli o con parenti, mentre in migliaia sono stati vittime di abuso, sfruttamento e schiavitù nel loro viaggio attraverso la Libia. Continua a leggere “Migliaia di minori soli, vittime innocenti della tratta di esseri umani e abusi”

Minori non accompagnati. L’impegno della Regione Lazio spiegato dal Garante dell’infanzia e dell’adolescenza Jacopo Marzetti

Abbiamo intervistato il Garante dell’infanzia e dell’adolescenza del Lazio, l’Avvocato Jacopo Marzetti, da sempre impegnato per la tutela dei minori.

L’ Ufficio del Garante ha attivato in tutta la Regione cinque corsi di formazione per tutori di minori a titolo volontario. Sono state formate a oggi 170 persone e il Comune di Roma ha contribuito alla formazione nel modulo fenomenologico.

“Sono più di 1000 i minori accolti in varie strutture a Roma. Abbiamo risposto sin da subito alle modifiche del sistema di accoglienza, come proposto dalla Legge Zampa, introducendo specifici moduli nei corsi per la formazione di tutori volontari della Regione Lazio”

La Regione vanta una grande sensibilità intorno a un tema così delicato, come quello dell’accoglienza di minori non accompagnati, tanto che il numero dei partecipanti ai corsi è in costante aumento.

In realtà “alcuni problemi sono rintracciabili nell’assenza di una copertura assicurativa per i tutori e di un rimborso per le spese sostenute.  Sarebbe auspicabile la previsione di permessi lavorativi, in grado di agevolare le persone nello svolgimento di questo nobile ruolo”.

 Sono 600 le istanze per diventare tutore volontario per minori stranieri non accompagnati e sono state già avviate le procedure per la selezione. 

Il bando è ancora aperto e il Garante dell’infanzia e dell’adolescenza del Lazio, l’Avv. Marzetti, insiste per una maggiore diffusione che

“permetta di arrivare a ciò che è previsto dalla Legge, ossia un minore un tutore”.

 

Per approfondire e rimanere aggiornato sulle iniziative e i corsi proposti dall’Ufficio del Garante dell’infanzia e dell’adolescenza del Lazio visita il sito www.garanteinfanzia.regione.lazio.it

 

NUMEROSE LE IRREGOLARITA’ RISCONTRATE NELLA CAI, COMMISSIONE PER LE ADOZIONI INTERNAZIONALI.

Le scelte della passata gestione hanno di fatto paralizzato per un triennio il mondo dell’adozione internazionale e hanno contribuito a diffondere malessere e amarezza tra le migliaia di famiglie decise ad aprire le loro porte ad un bambino in difficoltà. Continua a leggere “NUMEROSE LE IRREGOLARITA’ RISCONTRATE NELLA CAI, COMMISSIONE PER LE ADOZIONI INTERNAZIONALI.”